LA GRANDE TRUFFA DEL BLUE MONDAY

LA GRANDE TRUFFA DEL BLUE MONDAY

Stando a giornali, post e campagne pubblicitarie, oggi è il giorno più triste dell'anno. Tramite una serie di calcoli su meteo, soldi spesi, crescente necessità di darsi da fare e lontananza del Natale infatti, uno psicologo dell'Università di Cardiff - Cliff Arnall - avrebbe stabilito che oggi, terzo lunedì di gennaio, è il Blue Monday. Non è vero niente!


DA DOVE NASCE IL BLUE MONDAY, DAVVERO - Blue in inglese significa anche triste, da qui la definizione di giorno più triste dell'anno. Tuttavia, i calcoli di cui parla lo psicologo non hanno nessun fondamento scientifico, ma anzi bisogna diffidarne per almeno 3 ragioni:


  1. Per stabilire che questo è lunedì più triste dell'anno si è preso come riferimento anche la lontananza dal Natale: nonostante ci siano religioni che non festeggiano questa ricorrenza, il Blue Monday viene considerato universale, quindi anche per chi, come gli Induisti, del Natale importa poco;

  2. Questi sedicenti calcoli esistono, ma sono stagionali. In barba al mantra "la matematica non è un opinione", sono stati pubblicate due formule diverse che portano allo stesso risultato, malgrado non si capisca bene come siano stati svolti e quale siano i veri parametri presi in considerazione;

  3. L'Università di Cardiff si è da tempo dissociata da questa scoperta e dallo stesso psicologo, sostenendo che in realtà non lavorasse per l'Ateneo, ma che fosse un Tutor di una scuola collegata all'Univeristà.

Le origini del Blue Monday sarebbero da ricercare in una campagna pubblicitaria dell'agenzia di viaggio Sky Travel, che apparve per la prima volta nel 2005 e che venne riutilizzata nel 2009. Questa storia, impreziosita di aneddoti e opinioni, viene ciclicamente ripresa da media e giornali il terzo lunedì di gennaio di ogni anno, e anche il 2019 non ha fatto eccezione.


NON C'È NIENTE DA SUPERARE - In tanti si sono buttati su questa storia, compresi autorevoli giornali, che hanno pubblicato diverse guide e consigli di sedicenti esperti su come dovrebbe essere superato il Blue Monday, come se fosse davvero un giorno più complicato di altri.


Probabilmente, anche essere bombardati da messaggi che vi suggeriscono quanto e quando dobbiate essere tristi, cosa fare o mangiare per superare questa tristezza e di chi è la colpa se vi sentite giù non aiuterà il vostro umore, anche se in realtà vi siete svegliati allegri o tranquilli.


In realtà non ci sono cibi particolari da mangiare, attività da svolgere, oggetti da comprare o viaggi da prenotare per combatterlo: la tristezza è una condizione personale, e non esiste un metodo universale per combatterla.


Insomma: se siete tristi, sicuramente non è per colpa di una data del calendario, né per alcune formule pseudoscientifiche.

Scarica gratis Virtuoso e guadagna dai tuoi passi!