IL LAVORO DA UFFICIO DANNEGGIA IL CERVELLO?

IL LAVORO DA UFFICIO DANNEGGIA IL CERVELLO?

Updated: Feb 12, 2019

Stare troppe ore seduti al pc o in ufficio fa male, non è certo una novità. Abbiamo anche già visto che una corretta attività fisica, eseguita in modo efficace e costante, aumenta la produttività e fa lavorare meglio.

Tuttavia, abbiamo sempre creduto che una vita lavorativa troppo sedentaria, avesse ripercussioni solo sulla nostra salute fisica. Un recente studio portato avanti dai ricercatori dell’Università di Los Angeles, California (UCLA), condotto su un campione di 35 persone, di età compresa tra i 45 e i 75 anni, è giunto ad una conclusione davvero poco incoraggiante, anche per la nostra salute mentale e psicologica: stare troppo tempo seduti danneggia il cervello.


“UN’ORA SEDUTI? COME FUMARE DUE SIGARETTE”


Dalle tac eseguite sul campione preso in esame dai ricercatori, è emerso che una comportamento sedentario, come il lavoro in ufficio o lo stare troppo tempo chini sui libri, comporta un assottigliamento del lobo temporale, ovvero la parte del cervello coinvolta nella creazione di nuovi ricordi. Un lobo temporale più sottile è precursore del declino cognitivo e della demenza senile. Secondo i ricercatori, ridurre il comportamento sedentario potrebbe essere un’ottima strategia per migliorare la salute mentale in persone a forte rischio di Alzheimer.

Uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine, la più prestigiosa rivista di medicina interna, ha inoltre paragonato i rischi di una vita sedentaria a quelli che corre un fumatore, sostenendo che un'ora di sedentarietà corrisponda a circa due sigarette fumate.


NON BASTA L'ATTIVITÀ FISICA DOPO IL LAVORO


Sempre la rivista Annals of Internal Medicine mette in guarda: la soluzione non può essere l’attività fisica dopo l’ufficio. Le conseguenze di stare seduti 8/10 ore al giorno non possono essere evitate semplicemente con una corsetta dopo il lavoro. Durante la giornata, infatti, stiamo seduti non solo in ufficio, ma anche in pausa pranzo, nei mezzi pubblici o in macchina: insomma, la maggior parte del nostro tempo la passiamo seduti. Questo rischia di provocare seri danni al nostro organismo, non solo i danni del cervello sopra descritti. A causa di una vita sedentaria, si diventa soggetti a rischio per una serie di patologie – obesità, diabete, ipertensione e malattie cardiovascolari, infarto – che sembrano piuttosto lontane nel tempo, ma il cui rischio potrebbe essere notevolmente diminuito con dei piccoli accorgimenti nel quotidiano.


COSA FARE PER EVITARE I DANNI DI UNA VITA SEDENTARIA


Ora la domanda sorge spontanea: “se neanche l’esercizio fisico basta, come posso diminuire i rischi?”. La risposta è abbastanza semplice: alzatevi di tanto in tanto. Può sembrare banale, ma basterebbe stare attenti una sola giornata per rendersi conto di quanto tempo passiamo seduti e di quanto semplice potrebbe essere invertire la rotta. Oltre ai consigli sul quotidiano, esistono anche delle dritte da seguire durante l’orario d’ufficio per condurre una vita più attenta e sana. Il primo passo è quello di alzarsi ogni 50 minuti circa, fare una passeggiata anche solo per salutare una collega. Bastano davvero 5 minuti ogni ora circa per ridurre i rischi.



Un altro consiglio è quello di svolgere il minimo indispensabile di attività da seduti: moltissime riunioni devono essere fatte attorno a un tavolo, ma per alcune non serve stare seduti: le telefonate di lavoro possono essere effettuate anche in piedi. Inoltre, la maggior parte dei monitor sono totalmente regolabili: quindi, quando si tratta solo di esaminare dei documenti o di leggere qualche mail, non serve stare seduti.

Sì, lo sappiamo: quando si lavora, non sempre guardiamo l’orologio per sapere se siamo stati seduti da troppo tempo. In soccorso arrivano gli wearable, come smartwatch o fitness tracker, che possono essere impostati per notificare il momento in cui sarebbe meglio alzarsi per fare quattro passi. Questi accessori esistono di qualunque dimensione, peso e prezzo, ma se proprio non avete nessuna intenzione di acquistarli, anche impostare una sveglia sul vostro smartphone è meglio di nulla.


Insomma, spesso stare seduti è una reale necessità, altre volte è frutto di semplice pigrizia. E sarebbe meglio cambiare questa abitudine per avere benefici ora e nel futuro.


Vuoi che le tue buone abitudini vengano premiate? Scarica gratis Virtuoso!


Condividi i risultati e mettiti alla prova con la nostra Community.