meglio pandoro o panettone?

Dicembre significa anche eterna lotta tra bene e male, tra giusto e sbagliato, tra buono e cattivo: Pandoro contro Panettone. Ma questo scontro non vede ruoli predefiniti: c'è chi ama il Pandoro, la sua versatilità e la sua semplicità, e chi non può fare a meno del Panettone, dei canditi e del suo gusto. Oggi proviamo a sviscerare meglio l'argomento, giudicando questi due dolci sotto diversi punti di vista. Non potendo giudicare quale dei due sia migliore da un punto di vista del gusto, abbiamo preso in esame altri fattori: la preparazione, l'apporto calorico, il consumo e il prezzo.


PREPARAZIONE:


- PANDORO: Il dolce tipico veronese fa della propria semplicità il proprio punto forte. Secondo la ricetta di Iginio Massari, tra i più noti e preparati pasticceri in Italia, il Pandoro Per il perfetto Pandoro si utilizza un imposto a base di farina di frumento con gli ingredienti sopra indicati, a cui si aggiunge il latte e il lievito madre. Una volta che l'impasto è pronto e ha lievitato, si mette in forno per circa un'ora a 175 gradi. Ultimate le procedure di cottura, viene fatto riposare per consolidare la struttura e togiere l'umidità. Quello che è certo è che è molto più semplice a dirsi che a farsi.


- PANETTONE: Per i puristi della pasticceria, il panettone è di un solo tipo: con i canditi. Quelli al cioccolato, alle noci o altro sono varianti che possono piacere o meno, ma che si discostano dal panettone originale. La ricetta del dolce milanese è estremamente più complicata, e sono necessari molti più ingredienti. La ricetta originale prevede infatti due impasti diversi da preparare e unire, a cui si aggiunge una terza preparazione per dare l'aroma al panettone e una quarta preparazione per rifinitura finale. Se siete particolarmente esperti o particolarmente ambiziosi, potete cimentarvi nella ricetta originale, anche questa a cura di Iginio Massari.


APPORTO CALORICO


Ovviamente, prendiamo in esame sempre e solo la ricetta originale consumata senza aggiungere niente ai dolci. Quindi, le calorie del pandoro che leggerete non valgono se ci spalmate sopra la crema allo zabaione, così come i valori si riferiscono al Panettone classico e non a quello inzuppato nella Nutella.


Mangiare una fetta da 100 grammi di Pandoro classico significa assumere circa 390 calorie, con circa 50 grammi di carboidrati e 20 di grassi.


Nonostante abbia più ingredienti, il Panettone ha un apporto calorico inferiore al Pandoro e a tanti altri dolci. Una fetta da 100 grammi, infatti, equivale a circa 330 kcal, con circa 55 grammi di carboidrati.


CONSUMO


Prendiamo come esempio Pandoro e Panettone perché sono i dolci più conosciuti e venduti in un settore, quello dei dolci natalizi, che non conosce crisi e che nel 2017 ha fatto registrare un incremento nelle vendite del 2,2% rispetto al 2016.


La sfida tra i due contendenti se la aggiudica il Panettone, con le sue 37000 tonnellate prodotte nella versione classica, contro le 32500 tonnellate di Pandori vendute. A crescere sono state anche le produzioni delle varianti: i vari panettoni speciali - quelli senza canditi, quelli al cioccolato o alla frutta - segnano un +3,5% rispetto al 2016, mentre i pandori speciali registrano un incremento del 6%.


PREZZI


I panettoni, come moltissimi dolci, possono essere acquistati industriali al supermercato o freschi da pasticceria, con differenze abissali sia nel gusto che nel prezzo. Infatti, se i pandori e i panettoni al supermercato si trovano a pochi euro, quelli in pasticceria possono raggiungere prezzi vertiginosi.


Ovviamente, i prezzi variano da regione a regione, quindi analizzeremo i prezzi nella stessa città: nonostante il pandoro sia originario di Verona, prenderemo come riferimento Milano per entrambi.


Il Pandoro, a Milano, è più difficile da trovare e può costare dai 25 ai 30€ al kg, per un pandoro di qualità sublime. Il panettone, invece, è decisamente più reperibile a Milano, ma i prezzi sono stellari e quelli a 30€ al kg sono tutto sommato abbordabili. Tra i più cari in circolazione c'è quello del famosissimo pasticcere Ernst Knam, nella cui pasticceria il Panettone originale può arrivare a costare 65 al kg: non proprio per tutte le tasche.


Insomma, l'eterno dilemma tra Panettone e Pandoro vive anche di scontri di filosofie, di preparazioni e di calorie, e le due fazioni sono ben lontane da trovare un vincitore.


Per le feste scarica Virtuoso e guadagna dalla tua attività fisica!