COME FUNZIONA IL MONITORAGGIO BATTITI DEL NUOVO APPLE WATCH 4

COME FUNZIONA IL MONITORAGGIO BATTITI DEL NUOVO APPLE WATCH 4

Il settore del healthy living sta assumendo un valore sempre più importante nella vita di tutti noi. Non solo la semplice attività fisica: tutto il comparto fitness è entrato nelle nostre vite, e da circa 5 anni si parla sempre di più di questo tema. Il problema è che il punto di partenza era molto basso, quindi c’è ancora un sacco da lavorare per sensibilizzare meglio quante più persone possibili sull’importanza di un corretto stile di vita, dall’attività fisica a una corretta alimentazione, dal corretto riposo e di controlli medici periodici.


Proprio su questo ultimo tema ha insistito anche Apple, che nei giorni scorsi ha svelato gli ultimi prodotti con il logo della mela morsicata. Nel consueto appuntamento a Cupertino, la città americana che ospita la sede, Apple ha presentato anche il suo nuovissimo smartwatch: Apple Watch Serie 4, la cui novità più importante riguarda proprio il lato della prevenzione medica.


Appoggia il dito nella corona

Quasi tutti questi device, da smartwatch ad activity tracker, hanno un sensore per leggere i BPM, che sono i battiti per minuto del proprio cuore. Spesso, la differenza maggiore tra i vari modelli in commercio la fa proprio l’affidabilità dei sensori. Quello che differenzia l’ultimo Apple Watch dai concorrenti nel mercato è la possibilità di fare, in ogni momento e dovunque siate, un Elettrocardiogramma – ECG – che monitora la salute del proprio cuore.


Il nuovo Apple Watch, infatti, non solo è in grado di dirti quanti battiti fa il tuo cuore in un minuto, ma perfino se i battiti sono regolari o irregolari, se ci sono fibrillazioni atriali – quindi alterazioni del ritmo cardiaco – permettendoti di intervenire tempestivamente, avvisare il proprio medico ed avere un report aggiornato.


Potrebbe sembrare semplicemente un slogan pubblicitario con poca attendibilità, ma questo sistema ha perfino ottenuto l’approvazione da parte del Food and Drug Administration – FDA, l’ente governativo statunitense che regolamenta ed autorizza i prodotti farmaceutici ed alimentari, e che risponde direttamente al Dipartimento della Salute Americano. Sebbene lo smartwatch non sia, ovviamente, un dispositivo medico, è comprovata la sua efficacia nella prevenzione, per avere un autodiagnosi iniziale e attivarsi con i controlli medici diagnostici previsti.


La schermata del monitoraggio cardiago sull'IPhone

Nel concreto, Apple Watch 4 è in grado di darti un report del tuo cuore, grazie a letture continue fatte automaticamente dallo smartwatch tramite i sensori a contatto con la pelle. Per avere un report più dettagliato, è sufficiente appoggiare il dito nella corona dello smartwatch per avere dati ancora più precisi.


A questa funzione si aggiungono una serie di altre importanti possibilità, che permettono di monitorare tanti aspetti della propria vita, non solo dell’attività fisica. Tramite i sensori, infatti, potrete vedere quanto e come avete dormito, come vi siete riposati, potrete leggere i vostri BPM a riposo, per monitorare eventuali tachicardie o bradicardie. Inoltre, l’app dell’Apple Watch vi stilerà un report giornaliero, settimanale o mensile, per verificare l’andamento anche in un periodo di tempo più lungo.


Tutti questi dati che vengono raccolti non sono fini a loro stessi; l’app infatti vi manderà le notifiche nel caso in cui il vostro cuore ha troppi battiti, e chiamerà direttamente i soccorsi – tramite l’Iphone collegato – se la situazione diventa preoccupante o se rileva che sei caduto e ti sei fatto male.


Insomma, l’importanza dei comportamenti Virtuosi è chiara anche ai maggiori produttori al mondo di device, da Apple a Samsung, che ci forniscono tutti gli strumenti possibili per avere una vita sempre più sana e attenta. Adesso dipende tutto da noi.