QUALE SPORT FA DIMAGRIRE PIÙ VELOCEMENTE?

Updated: Oct 24, 2018

Uno dei consigli più frequenti che viene dato dai medici ai genitori è quello di far fare sport ai propri figli. I vantaggi dello sport nell’età dello sviluppo sono innegabili, e interessano tutte le sfere:


- Sociale: fare attività sportiva permette ai bambini di conoscere nuove persone, fare nuove amicizie e conoscere altre realtà, diverse da quelle che si incontrano alle scuole elementari e medie.

- Mentale: recenti studi hanno dimostrato che praticare sport sin da piccoli riduce e aiuta a gestire alcune patologie mentali quali depressione, attacchi di panico e ansia. Aiuta inoltre ad accrescere l’autostima.

- Fisica: Lo sport è uno dei modi più semplici per migliorare sin da piccoli la postura del corpo, con conseguenze positive notevoli nello sviluppo motorio dei bambini.

- Professionale: crescere in un contesto stimolante e competitivo aiuta a diventare adulti ambiziosi, abituando le persone a provare a superare i propri limiti.



Quando si è piccoli lo sport e l’attività sportiva sono visti, giustamente, come un divertimento, un modo per stare insieme ad altri bambini, giocare e stare bene. Per questo è importantissimo trovare lo sport migliore per ogni individuo, provandone diversi fino a trovare quello giusto, quello che piaccia e diverta di più.

Questo è possibile perché da bambini si ha un sacco di tempo libero e di energie, e questo permette di fare quanto più sport possibile.


Quando si è più giovani, inoltre, allo sport vengono dedicati sogni e velleità diverse: chi inizia a giocare a basket, e si appassiona all'NBA, il campionato di basket migliore al mondo in cui giocano i più forti giocatori del pianeta, sogna di diventare un giocatore NBA, o WNBA per le ragazze.

I nuotatori vogliono imitare le gesta di Gregorio Paltrinieri o Federica Pellegrini. Chi si approccia al calcio vede con aria sognante le gesta di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, e così via.


Da adulti i nostri sogni cambiano, così come cambiano le nostre esigenze e il nostro metabolismo, e si ha molto meno tempo a disposizione, dovendo districarsi tra mille attività diverse che arrivano con l’età adulta.

Di conseguenza non si cerca più solo uno sport che sia divertente, ma anzi spesso la parte ludica dell’attività sportiva passa in secondo piano, sorpassata da questioni più pratiche: si cerca infatti uno sport che sia compatibile con i nostri impegni quotidiani, con un’attenzione particolare agli sport che fanno bruciare più calorie.

Qui si arriva quindi alla domanda dalla cui risposta dipende buona parte della scelta del nostro sport:


QUALE SPORT FA DIMAGRIRE PIÙ VELOCEMENTE?


  • NUOTO

“Il nuoto è uno sport completo”, dicono i saggi. Questo perché è uno sport che impegna pressoché tutti i gruppi muscolari. Il nuoto è anche sport olimpico, ed è presente in moltissime discipline: in mare per le distanze lunghe, nelle piscine al coperto per le distanze più brevi e le staffette; ci sono inoltre un sacco di stili, alcuni più faticosi di altri, e che possono far variare le calorie bruciate. Il nuoto, tonificando tutto il corpo, permette comunque di bruciare un grande quantitativo di calorie. Un’ora di nuoto, infatti, fa bruciare mediamente dalle 500 alle 800 calorie.


  • CORSA

Le lunghe camminate e le corsette serali sono un ottimo modo di perdere peso, ma non permettono di bruciare grandi calorie; quello che fa la differenza nella diminuzione del peso è il passo e la velocità che si tiene durante l’allenamento. Correre sopra i 10 km/h, facendo magari anche degli scatti durante la corsa, è un esercizio estremamente faticoso, ma permette di bruciare fino a 1500 calorie all’ora. Certo, resistere un’ora a ritmi alti di corsa non è né semplice né per tutti. Ma questo tipo di attività è perfetto per chi ha poco tempo a disposizione: con 20 minuti di esercizio, infatti, si possono perdere fino a 600 kcal.


  • FITNESS A CORPO LIBERO - PALESTRA

La parola Calistenìa dirà poco a molti di voi, ma è in realtà un’attività piuttosto diffusa: si tratta infatti di una serie di discipline da praticare con l’ausilio di sbarre, parallele o anelli.


Diffusissima in America, dove gli attrezzi per l’attività sono presenti pressoché in tutti i parchi, sta prendendo piede anche in Italia, e sempre più aeree vengono dotate di sbarre e parallele per allenarsi all’aria aperta. Praticare la calistenìa può far bruciare fino a 700 calorie per ogni ora di attività.


  • CALCIO

Che sia a 11, a 5, calciotto, o in piazza, il calcio in Italia è una delle attività più semplici da praticare vista la sua enorme popolarità. Ed è anche uno degli sport più dispendiosi da un punto di vista calorico, perché permette di bruciare fino a 1400 kcal per ogni ora di attività.



  • BASKET

A meno che non siate giocatori italiani in NBA, il basket a livello amatoriale è un’attività fisica il cui dispendio calorico dipende moltissimo da che tipo di attività viene fatta.


Ovviamente, la partita su campo regolamentare farà bruciare molte più calorie rispetto al semplice tiro a canestro con gli amici, e anche il livello di allenamento muscolare varierà al variare del tipo di attività. Fare due tiri a basket fa bruciare circa 300 kcal all’ora, la partitella di un’ora a metà campo può farti bruciare fino a 550 calorie, mentre con la partita più impegnata a campo intero da 60 minuti arrivi a bruciare fino a 700 kcal.


  • TENNIS

Il tennis è uno sport fatto soprattutto di piccoli scatti ripetuti, con una grande sollecitazione di ginocchia e caviglie. Ai fini della perdita di peso, è sempre meglio il tennis in singolo rispetto a quello in doppio, perché ti impegna a coprire una porzione maggiore del campo, obbligandoti a correre e bruciare di più.


Inoltre, anche se inizi da zero e giochi a tennis a livello di principiante, tutta la parte alta del corpo avrà dei benefici notevoli dall’attività fisica. Grazie al tennis puoi arrivare a bruciare fino a 900 kcal.




  • CAMMINATA

Calcolare il dispendio calorico della camminata è molto complicato, perché dipende da tanti fattori. Chiariamoci: in tutti gli sport le calorie bruciate dipendono da quanto e come viene svolta l’attività fisica. La camminata, tuttavia, si può fare in molti modi diversi: veloce, lenta, in salita, in discesa, sulla sabbia, al parco. Anche il peso della persona che pratica questa attività incide. Per fare una stima, camminare in modo moderato per 60 minuti fa bruciare 260 kcal a una persona che pesa 75 kg, mentre ad una persona che pesa 110 kg la stessa attività le farà bruciare 381 kcal.


Come già accennato, tutte i dati sulle calorie bruciate sono stime e dipendono da un sacco di fattori. Sono però utili per orientarci sulla scelta dell’attività fisica da intraprendere, in base al proprio tempo libero, ai propri obbiettivi e alla propria conformazione fisica.




  • CICLISMO

Per il ciclismo vale il discorso analogo fatto per le camminate. Il dispendio calorico, infatti, dipende da diversi fattori, come il peso della persona, l'intensità della pedalata, il tipo di strada eccetera. Tuttavia, spostarsi in bici è un'ottima abitudine, sia per il nostro organismo sia per l'ambiente, ed è il perfetto compromesso per coprire le medie distanze.

Con un'ora di pedalata si perdono mediamente tra le 450 e le 750 calorie, per un'attività moderata di una persona normpeso.

I professionisti, che corrono le lunghe tappe come il Giro d'Italia e il Tour de France, con la loro attività ad altissima intensità perdono circa 6000 calorie a tappa (che dura mediamente quattro ore), che diventano 8000 per le tappe in salita.


Esistono un sacco di attività fisiche, grazie alle quali tenersi in forma ed essere Virtuosi. Non resta che scoprire qual è la migliore per te.


Ottenere premi, sconti e buoni camminando? Da oggi si può: scarica gratis Virtuoso